-

CON ENPA PER UN ETICO 2017
Mercoledì 8 e 15 marzo
vi aspettiamo al corso per balie e stallanti!
***
Domenica 26 marzo
mega evento con i bulldog inglesi al parco castelli
***
Domenica 21 maggio
mega evento al parco Nassirya
In cerca di casa

Gatti
Gatti

Cani
Cani

sabato 5 agosto 2017

Gli eventi estivi di ENPA Brescia


Agosto, tempo di vacanze e di relax... ma ENPA Brescia non va in vacanza e vi accompagna anche in questo caldissimo periodo!
Il nostro lavoro continua, per aiutare gli animali vittime degli abbandoni estivi e salvare ed accudire le centinaia di gattini che vengono abbandonati.

Potrete quindi trovare i nostri banchetti:
  •  Tutti i mercoledì sera alle Notti Bianche di Desenzano del Garda in piazza Giacomo Matteotti, dalle 19 alle 24 (fino al 13 settembre). Un bell'evento con musica dal vivo, negozi aperti e cene all'aperto, locali in festa, mercatini e artisti di strada nelle vie e nelle piazze del centro gardesano.
  • Dall’11 al 13 agosto alla Festa di Radio Onda d’Urto, a Brescia in zona capolinea metro Sant'Eufemia, dalle 19 alle 24. È il più importante evento musicale della provincia di Brescia, con artisti di ogni genere, mercatini e cibo per tutti i gusti.
  • Dal 26 al 28 agosto alla Fiera di Puegnago del Garda, un evento ormai consolidato del panorma gardesano, ricco di degustazioni, concerti, mostre e spettacoli dedicati all'olio e al vino. Ci troverete sabato 26 dalle 17 alle 24, domenica 27 dalle 10 alle 24 e lunedì 28 dalle 18 alle 24. 

I nostri volontari saranno sempre a disposizione per darvi tutte le informazioni di cui avete bisogno in merito ai nostri amici a 4 zampe e non solo. Inoltre al banchetto troverete tutti i nostri gadget per sostenerci nell'aiutare gli animali meno fortunati!

Vi aspettiamo numerosi!

domenica 16 aprile 2017

ENPA Brescia sostiene Telefono Azzurro



In Italia non si vedono, ma sono tanti i giovani e giovanissimi che subiscono violenza fisica e psicologica. Si tratta di un fenomeno molto grave e diffuso per cui l'ascolto e la tempestività di intervento sono fondamentali per aiutare chi lo subisce. Telefono Azzurro ascolta ogni giorno, 24 ore su 24, il dramma delle vittime di abuso attraverso la linea d'ascolto 1.96.96, offrendo loro un sostegno e intervento immediati.

Per sostenere le spese di questo indispensabile servizio, Telefono Azzurro lancia “FIORI D'AZZURRO. Coltiva il seme del rispetto. Scegli un fiore contro gli abusi”.

Contro questa vera piaga sociale scende in campo anche la sezione di Brescia di ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali): tutto il ricavato andrà a Telefono Azzurro, i volontari ENPA Brescia presteranno il loro servizio per sostenere un’altra causa in cui credono.

Dove trovarci?
Sabato 22 aprile in Corso Zanardelli nel pomeriggio
Domenica 23 aprile in corso Zanardelli nella mattinata

Per maggiori informazioni: http://www.nonstiamozitti.azzurro.it/fiori-dazzurro/

venerdì 31 marzo 2017

Il più grande raduno amatoriale di Bulldog Inglesi d'Italia: ENPA Brescia racconta

Foto tratta da Bausocial.it



“Il più grande evento di sempre!” Questa la entusiasta dichiarazione degli organizzatori della Giornata dedicata ai bulldog, “Brescia coi Bulli”, che ha visto la partecipazione di circa 210 bulldog inglesi accorsi all’invito del Club dei Bulldog Inglesi Lombardi. Hanno partecipato cani provenienti dalle province di Bergamo, Como, Verona, Cremona, Piacenza e naturalmente anche di Brescia che hanno sfidato il maltempo (che è stato clemente, nuvoloso ma niente pioggia fino alla fine dell’evento) per riunirsi e conoscersi. “Brescia coi Bulli” ha avuto il patrocinio del comune di Brescia ed è stato seguito con simpatia e interesse anche dai media (quotidiani e televisioni locali).

“Brescia coi Bulli” è stato però anche un evento di solidarietà che ha visto la raccolta di offerte a favore di EBRI (English Bulldog Rescue Italia), una associazione che si occupa del salvataggio di bulldog inglesi in difficoltà, e naturalmente anche di ENPA ONLUS Sezione di Brescia che si occupa del salvataggio di tutti gli animali in difficoltà. Gli appassionati di ‘bulli’ hanno apprezzato la presenza di ENPA Brescia, mostrandosi sensibili e generosi nell'aiuto verso gli animali meno fortunati! E il loro aiuto sarà fondamentale per portare avanti sterilizzazioni, cure veterinarie, campagne di sensibilizzazione, lotta ai maltrattamenti e molto altro ancora.

venerdì 10 marzo 2017

Il decalogo delle ragioni "dalla parte del lupo"


Comunicato stampa nazionale del 2 marzo 2017

Le Associazioni da sempre schierate a difesa dei lupi hanno raccolto in un decalogo le principali ragioni in favore della necessità di proseguire nel percorso di tutela che da 46 anni impone nel nostro Paese il divieto di uccidere anche un solo lupo. Inviato ai Presidenti di Regioni che presto torneranno ad esprimersi sul "Piano Lupi", il decalogo riporta la posizione dei maggiori ricercatori mondiali sul lupo, unanimi nel sostenere che le uccisioni non comportano alcuna diminuzione delle predazioni.

In questo senso si sono già espressi undici Presidenti di Regione, che hanno pubblicamente preso posizione contro la possibilità di uccidere i lupi, sostenuta solo dal Ministro Galletti e dagli allevatori.
Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Puglia: uno schieramento di schiacciante maggioranza, che rappresenta più del 70% dei cittadini italiani all'interno della Conferenza delle Regioni, e che avrà come conseguenza lo stralcio del capitolo III.7 dal Piano Lupo, quello che dispone gli abbattimenti in deroga al regime di protezione imposto dalla Direttiva Habitat.

Un chiaro NO agli abbattimenti, nessuno spazio a ripensamenti sul Piano Lupo, ribadito ieri anche dal Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, sulla sua pagina Facebook, in risposta ad un messaggio inviato dalla sede LAV di Pescara.
"Siamo molto felici per il segnale che ci arriva dall'Abruzzo, una Regione che da tempo ha dimostrato concretamente che la convivenza con i lupi è possibile", affermano le Associazioni LAV, ENPA, LIPU, LAC, LNDC, ANIMALISTI ITALIANI, LEIDAA.
D'altra parte, nessuna positiva correlazione è riscontrabile tra uccisioni di lupi e calo delle predazioni: un'evidenza scientifica indirettamente confermata anche dallo stesso Ministro Galletti, strenuo sostenitore degli abbattimenti, quando afferma che ogni anno almeno 300 lupi cadrebbero vittime dei bracconieri. Uccisioni che però non comportano alcuna riduzione delle proteste degli allevatori.

"La deroga - fortemente voluta dal Ministro dell'Ambiente - alla rigorosa protezione del lupo che l'Europa  ci impone, è una misura ingiusta, sbagliata e pericolosa per le conseguenze che avrebbe sulla popolazione dei lupi, già tanto ridotta. Una misura fieramente avversata dagli italiani, come dimostra la grande mobilitazione, che prosegue  in difesa di un animale che è anche simbolo della natura del nostro Paese" concludono le Associazioni, determinate a non abbassare la guardia su quella che ha ormai assunto i caratteri di una fondamentale battaglia di civiltà.

giovedì 9 marzo 2017

Sì al circo SENZA sofferenza!



State pensando di recarvi a vedere uno spettacolo circense? Bellissima idea… se si tratta di un circo che non sfrutta il dolore e la sofferenza di tanti animali costretti a comportamenti del tutto innaturali. 

L’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) ha lanciato da tempo una campagna a favore di un circo senza animali. “Del divertimento neanche l’ombra”, una condanna senza appello dell’utilizzo di animali nel circo. Lasciare credere agli spettatori, bambini e adulti. che sia normale vedere un elefante tenere in equilibrio una palla sulla proboscide, una tigre saltare in un cerchio o una scimmietta vestita da pagliaccio è una falsità: nulla potrebbe esserci di più innaturale.
Dietro all’uso degli animali nei circhi ci sono maltrattamenti, sofferenze e violazioni di leggi che ENPA desidera eliminare in favore di un vero divertimento senza dolore. Non una guerra al circo, una guerra alla sofferenza nel circo.

Ovviamente esistono circhi che rispettano la legge e nei quali gli animali non vengono maltrattati, ma il problema esiste. Spesso i circhi sono un luogo dove gli animali sono tenuti prigionieri e forzati a una vita che non è nemmeno l’ombra di quello che avrebbero in natura.
ENPA conferma il proprio sostegno al circo senza animali con lo spettacolo degli acrobati, dei giocolieri, dei maghi e dei saltimbanchi: nulla a che vedere con la violenza, la sopraffazione e le forzature proprie dei circhi con animali.

SOSTENERE UN CIRCO CON ANIMALI È SOSTENERE LA SOFFERENZA!

mercoledì 8 marzo 2017

Bulldog Day al Parco Castelli Domenica 26 Marzo!



Dopo il successo dell’edizione bergamasca di ottobre e di quella natalizia di Milano i vari bulldog, provenienti da tutto il nord Italia e dalla Svizzera, si raduneranno a Brescia per la tredicesima edizione del celebre #BulldogDay. Vi aspettiamo tutti domenica 26 marzo dalle 15.00 alle 17.00 all’interno dell’area cani del Parco Castelli, area attrezzata adiacente allo stadio Rigamonti.

Lo scopo dell’iniziativa è raccogliere fondi a favore di EBRI (associazione che si prende cura dei bulldog meno fortunati) e di ENPA Brescia, oltre che passare un pomeriggio all’aria aperta divertendosi coi simpatici ‘bulli’. L’evento è organizzato dal CBIL (Club dei Bulldog Inglesi Lombardi), sostenuto da ENPA Brescia e patrocinato dal Comune di Brescia.

Nel corso dell’evento sarà presente il nostro banchetto informativo dove sarà possibile conoscere i volontari, darci una mano acquistando qualcuno dei nostri gadget, informarsi sulle campagne in corso e molto altro.

ENPA Brescia ricorda anche che il valore di un cane non si misura dalla razza, ma dalla gioia e dall’amore che qualsiasi amico a quattro zampe è sempre in grado di dare!

giovedì 2 marzo 2017

Ti piacciono i micetti? Corso per balie e stallanti Enpa Brescia!

La Sezione di Brescia dell’Ente Nazionale Protezione Animali ha organizzato nelle serate di mercoledì 8 e mercoledì 15 Marzo un corso tenuto dalla veterinaria Dott.ssa Cristina Magri dedicato a balie e stallanti.

Anche quest’anno, con l’arrivo delle prime cucciolate, infatti, potrebbero essere molti i gattini orfani o abbandonati che avranno bisogno di cure nel loro primo periodo di vita e, in particolare, di essere seguiti nello svezzamento in mancanza della mamma.
Lo svezzamento è una fase cruciale per la sopravvivenza ed il corretto sviluppo sia fisico sia emotivo dei cuccioli. Per chi se ne prende cura può essere molto gratificante, ma richiede anche un certo impegno dato che in quel periodo i gattini dipendono completamente dalla mamma e la sua sostituzione non riguarda solamente l’allattamento ma deve ricoprire una serie di altre funzioni legate, per esempio, alla termoregolazione e alla stimolazione per fare i propri bisogni.
Inoltre, dalla nascita allo svezzamento qualsiasi cucciolo è estremamente vulnerabile e delicato, per cui è necessario acquisire delle chiare e precise nozioni su come prestare il primo soccorso ai gattini e su come proseguire poi con lo svezzamento.

Gli incontri, quindi, si propongono di preparare chi è interessato a questa esperienza, trattando argomenti come l’allattamento nelle sue varie modalità, le differenze fra l’allattamento naturale e quello artificiale, la durata e la gestione dello svezzamento, le precauzioni necessarie da prendere, i rischi in cui incorrono i gattini neonati e come affrontarli per garantirne la salute.

L’iscrizione al corso ha un costo di 15€ per i non associati, mentre è gratuita per i soci, ma verrà data la possibilità di associarsi durante le serate stesse del corso.
In questo caso, con 25€ i partecipanti potranno non soltanto seguire gli incontri ma anche dare un contributo per supportare l’associazione.

Sperando in una numerosa partecipazione, vi aspettiamo mercoledì 8 Marzo alle ore 20.30 presso la Sala civica del Villaggio Sereno, Trav. 12° 58/A.
Per iscriversi al corso o per ricevere maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci all’indirizzo brescia@enpa.org